LA BEATIFICAZIONE

Una storia d’amore per l’umanità

Il 27 gennaio 2018, la firma del Santo Padre del Decreto del Miracolo ha completato il processo di beatificazione. Il 23 aprile 2018, un´equipe speciale del Vaticano, composta da medici e membri della Chiesa, dalla Madre Generale e il suo Consiglio, ha effettuato la riesumazione delle spoglie di Madre Clelia Merloni, sepolta all’interno della chiesa dedicata a Santa Margherita Maria Alacoque, nella Casa Generalizia delle Apostole del Sacro Cuore di Gesù, in Italia.

La riesumazione ha fatto parte del processo di beatificazione per verificare l’identità dei resti e la conservazione delle reliquie della fondatrice per la venerazione e la memoria.

La Santa Messa, nella quale si è svolto il Rito della Beatificazione, è stata celebrata il 3 novembre 2018 dal Cardinale Giovanni Angelo Becciu, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, nella Basilica di San Giovanni in Laterano, sede della diocesi di Roma.

Vedi sotto la celebrazione completa:

 

La domenica successiva alla beatificazione, Papa Francesco si è rivolto ai fedeli nella preghiera dell’Angelus, riferendosi alla Beata Clelia Merloni, come colei che ha trasmesso al mondo una “lluminosa testimonianza evangelica”.

“Ieri, nella Basilica di San Giovanni in Laterano, è stata proclamata Beata Madre Clelia Merloni, fondatrice delle Suore Apostole del Sacro Cuore di Gesù. Una donna pienamente abbandonata alla volontà di Dio, zelante nella carità, paziente nelle avversità ed eroica nel perdono. Rendiamo grazie a Dio per la luminosa testimonianza evangelica della nuova Beata e seguiamo il suo esempio di bontà e di misericordia. Un applauso alla nuova Beata!”

 

Guarda le foto di questo momento speciale: