Il carisma di Madre Clelia ha origine nel cuore stesso della Chiesa che è il cuore di Cristo!

IL CARISMA CLELIANO

ARDORE DI FEDE E CARITA’

Madre Clelia Merloni era uma donna di grandi orizzonti, determinata nelle scelte, risoluta nel perseguire i suoi fini, generosa nella risposta ala chiamata di dio fondare uma Congregazione dedicata al Sacro Cuori di Gesù.
La tenacia e la fiducia incrollabile nel Cuore di Gesù, l’hanno aiutata a superar ele prove e le sofferenze che minacciavano di ostacolare la sua resistenza, senza cedere all’amarezza e allo scoraggiamento
Questo rapporto d’amore con Cristo era divenuto la fonte segreta di tutte le sue scelte vissute nella fedeltà alla Chiesa e all’Istituto.
Come Madre Clelia per approfondire la sua spiritualità, abbiamo bisogno di riposare nel cuore del Signore, per seguire il consiglio di Gesù che ci dice: “Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò” (Mt. 11,28).
Le loro figlie si sforzano di interiorizzare e rendere vivo, specifico e attuale il carisma di Madre Clélia, cercando di riflettere e propagare la spiritualità del Sacro Cuore di Gesù, diventando:

Scegliendo il titolo di “Apostole”, Madre Clelia ha voluto che le sue figlie fossero animate dallo stesso ardore degli Apostoli. Ogni Apostola è chiamato a seguire le orme di Cristo, secondo l’esempio degli Apostoli, testimoniano la redenzione di Cristo e sparse in tutto il mondo, sono animate dal desiderio ardente di far conoscere e amare Gesù.

Essere un’Apostola dell’amore è essere disposta a testimoniare l’amore del Cuore di Gesù, sempre e dovunque, con la parola e con la vita. È chiamata a vivere intensamente l’esperienza dell’amore nel Cuore di Cristo attraverso una vita di unione con lui e secondo il suo Vangelo.

La riparazione è un’espressione di grande amore per Dio e il suo popolo in risposta all’insegnamento della Chiesa. Era il segno distintivo del cammino spirituale di Madre Clelia. Questa spiritualità riparatrice delineava ogni aspetto della sua vita di consacrazione e la missione che ne derivava. L’Apostola diventa pienamente viva se si lascia impregnare dello stesso ardente amore appassionato per l’umanità che brucia nel Cuore di Cristo. L’Apostola risponde alle sofferenze dell’umanità ferite dai mali del mondo. “Se una parte soffre, tutte le parti ne soffrono…” (1 Cor 12, 26).

LA DEVOZIONE AL SACRO CUORE DI GESÙ

“Imparate da me che sono mite e umile di cuore”.

(Mt 11:29)

La devozione al Sacro Cuore di Gesù fiorì nella Chiesa durante il periodo di Madre Clelia. Con questo amore per il Cuore di Cristo, Clelia fece di Gesù il Re e il centro del Suo cuore. Come I primi apostoli ella desiderava manifestare attraverso la sua vita ed il suo apostolato, la fede profonda e l’amore per Gesù che l’ infiammò e l’attirò ad amarlo fin sulla croce.
Le diverse pratiche che fanno parte della Devozione al Sacro Cuore di Gesù includono: il primo venerdì del mese, l’intronizzazione del Sacro Cuore e le 12 promesse.

Primo Venerdì

Nove primi venerdì del mese, consecutive, in riparazione al Sacro Cuore di Gesù

Nostro Signore apparve a Santa Margherita Maria Alacoque (1647- 1690) una monaca francese dell’ordine della Visitazione e le diede il compito di divulgare la devozione al suo Sacro Cuore.
Gesù ha chiesto preghiere e pie pratiche particolari per riparare la negligenza con il rispetto che si deve a Dio.
A coloro che faranno questo con fedeltà, Egli ha promesso che darà la grazia della penitenza finale: non moriranno in mia disgrazia e senza ricevere i sacramenti. Il Suo Cuore Divino sarà il loro sicuro rifugio negli ultimi momenti della vita.

L’intronizzazione del Sacro Cuore

Gesù ha promesso a Santa Margherita Maria Alacoque: “Benedirò la casa in cui l’immagine del mio Sacro Cuore sarà esposta e onorata”. Quando l’immagine del Sacro Cuore di Gesù è intronizzata nel luogo principale della casa, significa che Gesù è il re della famiglia e il centro e la fonte di amore per tutti. L’immagine ci ricorda che Gesù è tra noi, con noi. Le famiglie sono incoraggiate a intronizzare l’immagine del Sacro Cuore di Gesù nelle loro case e a condividere l’Amore.

12 PROMESSE DI GESÙ AI DEVOTI DEL SUO SACRO CUORE

Gesù a Santa Margherita Maria Alacoque

  1. Darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato.
  2. Metterò pace nelle loro famiglie.
  3. Li consolerò in tutte le loro pene.
  4. Sarò loro rifugio sicuro durante la vita e soprattutto nel momento della morte.
  5. Spargerò abbondanti benedizioni su tutte le loro imprese.
  6. I peccatori troveranno nel mio Cuore la fonte e l’oceano infinito della misericordia.
  7. Le anime tiepide diventeranno fervorose.
  8. Le anime ferverose si eleveranno a grande perfezione.
  9. Benedirò le case dove l’immagine del mio Sacro Cuore sarà esposta e onorata.
  10. Darò ai sacerdoti il dono di commuovere i cuori più induriti.
  11. Le persone che propagheranno questa devozione avranno il loro nome scritto nel mio Cuore, dove non sarà mai cancellato.
  12. Io prometto nell’eccesso della misericordia del mio Cuore che il mio amore onnipotente concederà a tutti quelli che si comunicheranno il primo venerdì del mese per nove mesi consecutivi la grazia della penitenza finale. Essi non moriranno in mia disgrazia, né senza ricevere i Sacramenti, e il mio Cuore sarà loro rifugio sicuro in quell’ora estrema.